Piastra e foglio in lega di rame ASTM B171

- Sep 29, 2020-

Specifiche standard ASTM B171 / B171M perPiastra e lamiera in lega di rameper recipienti a pressione, condensatori e scambiatori di calore

Questa specifica stabilisce i requisiti per piastre, lamiere e cerchi in lega di rame tagliati da piastre e lamiere per recipienti a pressione, condensatori e scambiatori di calore. Sono coperte le seguenti leghe:

Designazione della lega di rame utilizzata in precedenza

C36500 Muntz Metal con piombo

C44300 Admirality, Arsenical

C44400 Ammirato, Antimoniale

C44500 Ammiralità, fosforizzata

C46400 Ottone navale, disinibito

C46500 Ottone navale, arsenicale

C61300 Alluminio Bronzo

C61400 Alluminio Bronzo D

C63000 10% alluminio-nichel bronzo

C63200 9% alluminio-nichel bronzo

C70600 90-10 Rame Nichel

C70620 90-10 Copper Nickel - (modificato per saldatura)

C71500 70-30 Rame nichel

C71520 70-30 Copper Nickel- (modificato per saldatura)

C72200

Documenti di Riferimento

2.1 Standard ASTM:

B248 Specifiche per i requisiti generali per lastre, lamiere, nastri e laminati in rame lavorato e leghe di rame

Bar

B248M Specifiche per i requisiti generali per lastre, fogli, nastri e laminati in rame lavorato e leghe di rame

Bar (metrico)

Classificazione B601 per designazioni di tempra per rame e leghe di rame: lavorate e fuse

B846 Terminologia per rame e leghe di rame

Metodi di prova E8 / E8M per prove di trazione su materiali metallici

E29 Pratica per l'utilizzo di cifre significative nei dati di test per determinare la conformità con le specifiche

Metodi di prova E54 per l'analisi chimica di ottoni e bronzi speciali (ritirato 2002) 4

E62 Metodi di prova per l'analisi chimica di rame e leghe di rame (metodi fotometrici) (ritirato nel 2010) 4

E255 Pratica per il campionamento di rame e leghe di rame per la determinazione della composizione chimica

E478 Metodi di prova per l'analisi chimica delle leghe di rame

E527 Pratica per la numerazione di metalli e leghe nel sistema di numerazione unificato (UNS)

3. Terminologia

3.1 Per le definizioni dei termini relativi al rame e alle leghe di rame, fare riferimento alla Terminologia B846.

4. Informazioni per l'ordinazione

4.1 Includere le seguenti informazioni quando si effettuano ordini di prodotti secondo questa specifica, a seconda dei casi:

4.1.1 Designazione ASTM e anno di rilascio,

4.1.2 Se sono applicabili unità pollici per libbra o SI (vedere 1.2),

4.1.3 Lega di rame UNS. No. (vedere la sezione 6, tabella 1),

4.1.4 Se la lega ordinata verrà utilizzata in applicazioni che richiedono la saldatura (vedere la Tabella 1, note B e C per

N. UNS C61300 e C72200, rispettivamente, e N. UNS C70620 e C71520 al posto dei N. UNS C70600 e

C71500),

4.1.5 Se la piastra deve essere lavorata (vedere 9.1.3),

4.1.6 Come viene specificata la tolleranza (tabella 2, nota A)

4.1.7 Certificazione, se richiesta (Sezione 17),

4.1.8 Peso (totale per ogni taglia),

4.1.9 Rapporto di prova del mulino, se richiesto (Sezione 18),

4.1.10 Marcatura speciale, se richiesta (Sezione 19), e

4.1.11 Se è richiesta la resistenza dell'offset di snervamento 0.2.

5. Materiali e fabbricazione

5.1 Materiale — Il materiale e la fabbricazione devono essere una torta colata del numero UNS in lega di rame specificato nell'acquisto

ordine e devono essere di forma e solidità tali da essere idonee alla trasformazione nel prodotto finale.

5.2 Fabbricazione — Il prodotto deve essere fabbricato mediante laminazione a caldo o forgiatura e finito mediante tale lavorazione a freddo e

ricottura come può essere necessario per ottenere le dimensioni e le proprietà richieste.

6. Composizione chimica

6.1 I materiali devono essere conformi ai requisiti di composizione chimica specificati nella Tabella 1 per la lega di rame

Designazioni UNS specificate nelle informazioni per l'ordine.

6.2 Questi limiti di composizione non precludono la presenza di altri elementi. I limiti per gli elementi senza nome possono essere

stabilito da un accordo tra produttore o fornitore e acquirente.

6.3 Per le leghe elencate di seguito, a seconda della metodologia analitica, possono essere utilizzati rispettivamente rame o zinco

come differenza tra la somma di tutti gli elementi analizzati e il 100%. Quando tutti gli elementi

6.3.1 Per le leghe sotto elencate, il rame può essere preso come differenza tra la somma di tutti gli elementi e il 100%.

Quando tutti gli elementi nella tabella 1 vengono analizzati, la loro somma

7. Temper

7.1 Le tempere disponibili secondo questa specifica e come descritto nella classificazione B601 sono laminate a caldo (M20),

Laminato e ricotto (O25), forgiato a caldo e ricotto (O20) e come forgiato a caldo raffreddato ad aria (M10) come indicato nella Tabella 3.

7.1.1 I prodotti fabbricati per applicazioni ASME Boiler e Pressure Vessel Code devono essere certificati O25 o O20

temperare.

7.1.2 I prodotti fabbricati per applicazioni diverse dalle caldaie ASME e dal codice dei recipienti a pressione possono essere prodotti in

il temperamento M20, M10, O20 o O25.

8. Requisiti di proprietà meccanica

8.1 Requisiti di resistenza alla trazione:

8.1.1 Il prodotto fornito in base a questa specifica deve essere conforme ai requisiti di proprietà di trazione prescritti nella Tabella 3,

quando testato secondo il metodo di prova E8 / E8M.

9. Dimensioni, massa e variazioni consentite

9.1 Spessore:

9.1.1 Le tolleranze di spessore per piastre di lega di rame UNS n. C36500, C44300, C44400, C44500, C46400 e

C46500 deve essere come prescritto nella tabella 2.

9.1.2 Le tolleranze di spessore per piastre di lega di rame UNS n. C61300, C61400, C63000, C63200, C71500,

C70620, C71520 e C72200 devono essere maggiori del 25% rispetto a quelli prescritti nella tabella 2.

9.1.3 Se vengono lavorate piastre, le tolleranze di spessore si applicano solo alla parte lavorata.

9.1.4 Tolleranze di spessore inferiori a quelle prescritte nella Tabella 2 possono essere fornite dalla lavorazione della superficie. Questo è un

prodotto speciale ed è soggetto ad un accordo tra il produttore e l'acquirente. Questo prodotto speciale deve

si applicano solo quando specificato dall'acquirente nel contratto o nell'ordine.

9.1.5 Se non diversamente concordato dal produttore e dall'acquirente, lo spessore della piastra in base a questa specifica deve

essere determinato misurando lungo la lunghezza della piastra fino a una distanza di 7 pollici [180 mm] dal bordo.

9.2 Diametri, lunghezze o larghezze — I diametri, le lunghezze o le larghezze delle piastre non devono essere inferiori a quelli specificati. Il

i diametri, le lunghezze o le larghezze delle piastre possono superare quelli specificati dalle quantità indicate nella Tabella 4.

9.3 Planarità — Le tolleranze di planarità delle singole piastre non devono superare quelle prescritte nella Tabella 5. Le tolleranze

mostrate sono le variazioni totali consentite per le piastre ordinate e non si applicano al 7 pollici. [180 mm] area marginale sul bordo della piastra. L'ispezione della planarità deve essere eseguita posizionando la piastra su un tavolo a superficie piana con il lato contrassegnato con "Straight Side" rivolto verso l'alto, applicando un 72-in. Righello [2-m] quando le dimensioni lo consentono, o più corto uguale alle dimensioni da ispezionare, e misurando la profondità dell'arco tra il bordo dritto e la piastra.

9.4 Peso del lotto di lastre e lamiere per recipienti a pressione: quando la piastra o il foglio di lega di rame n.

C71500, C71520 o C72200 sono ordinati esclusivamente per recipienti a pressione, la limitazione del peso massimo del lotto nella tabella 6 si applica in aggiunta al requisito di tolleranza dello spessore della tabella 2. Il peso di ciascun lotto di cinque o più lastre o fogli non deve superare il peso nominale superiore alla quantità prescritta nella tabella 6. Lastre e fogli di lotti inferiori a cinque devono essere regolati esclusivamente dalle tolleranze di spessore della tabella 2. Ai fini del calcolo dei pesi, le densità utilizzate devono essere quelle elencate nella tabella 7.

10. Esecuzione, finitura e aspetto

10.1 Il prodotto deve essere privo di difetti, ma sono accettabili macchie di natura che non interferiscono con l'applicazione prevista.

11. Campionamento

11.1 La dimensione del lotto, la dimensione della porzione e la selezione dei pezzi devono essere le seguenti:

11.1.1 Dimensione del lotto: 10.000 libbre [4550 kg] o meno di materiale della stessa forma, lega, tempera e spessore del laminatoio, soggetti a

ispezione in una sola volta.

11.1.2 Dimensione delle porzioni: devono essere selezionati quattro singoli pezzi di campione come rappresentativi di ciascun lotto. Se il lotto è composto da meno di quattro pezzi, i campioni devono essere selezionati in modo da essere rappresentativi di ciascun pezzo.

11.2 Analisi chimica — Deve essere prelevato e preparato un campione per l'analisi chimica in conformità alla pratica E255.

Forature, fresature e così via devono essere prelevate in peso approssimativamente uguale da ciascuno dei pezzi campione selezionati in

secondo 11.1.2 e combinati in un campione composito. Il peso minimo del campione composito che è

da dividere in tre parti uguali è di 150 g.

11.2.1 Invece di campionare in conformità con la pratica E255, il produttore deve avere la possibilità di determinare

conformità alla composizione chimica mediante l'analisi di campioni prelevati al momento della colata dei getti o di campioni prelevati dal semilavorato. Se il produttore determina la composizione chimica del materiale durante il corso della fabbricazione, non è tenuto a campionare e analizzare il prodotto finito. Il numero di campioni prelevati per la determinazione della composizione chimica è il seguente:

11.2.1.1 Quando vengono prelevati campioni al momento della colata dei getti, deve essere prelevato almeno un campione per ogni gruppo di getti versati simultaneamente dalla stessa fonte di metallo fuso.

11.2.1.2 Quando si prelevano campioni dal prodotto semilavorato, deve essere prelevato un campione per rappresentare ogni 10 000 libbre

[4550 kg] o frazione di esso, salvo che non è richiesto più di un campione per pezzo.

11.2.2 A causa della natura discontinua della trasformazione dei getti in manufatti lavorati, non è pratico conservarli

analisi di colata specifica identificata con una determinata quantità di materiale finito.

11.2.3 Nel caso in cui sia richiesta l'identificazione del calore o la tracciabilità, l'acquirente dovrà specificare i dettagli desiderati.

12. Numero di test e ripetizioni

12.1 Test:

12.1.1 Analisi chimica: la composizione chimica deve essere determinata come la media per elemento dei risultati di almeno due analisi replicate del campione (i) ei risultati di ciascuna replica devono soddisfare i requisiti delle specifiche del prodotto.

12.2 Altre prove — Per altre prove, un campione deve essere prelevato da due dei campioni selezionati in conformità con

11.1.2. Le prove richieste devono essere eseguite su ciascuno dei campioni così selezionati.

12.3 Ripetizioni:

12.3.1 Se un campione di prova mostra una lavorazione difettosa o sviluppa difetti, può essere scartato e un altro campione

sostituito.

12.3.2 Se l'allungamento percentuale di qualsiasi provino è inferiore a quello specificato e qualsiasi parte della frattura è al di fuori dei due terzi medi della lunghezza del misuratore, o in un segno punzonato o inciso all'interno della sezione ridotta, deve essere eseguito un nuovo test permesso.

12.3.3 Se uno dei test effettuati per determinare una qualsiasi delle proprietà meccaniche non soddisfa un limite specificato, questo test

deve essere ripetuto su due dei pezzi rimanenti selezionati secondo 11.1.2, ei risultati di entrambe queste prove devono essere conformi ai requisiti specificati.

12.3.4 Se l'analisi chimica non è conforme ai limiti specificati, l'analisi deve essere eseguita su un nuovo composito

campione preparato dai pezzi selezionati secondo

11.1.2. I risultati di questo nuovo test devono essere conformi ai requisiti specificati.

13. Metodi di prova

13.1 Le proprietà e le composizioni chimiche elencate nella presente specifica devono, in caso di disaccordo, essere

estratto secondo i seguenti metodi di prova ASTM:

13.1.1 Tensione — E8 / E8M.

13.1.2 Analisi chimica — In conformità con quanto segue:

Metodo di prova degli elementi

Rame E478

Alluminio E478

Antimonio E62

Arsenico E62

Ferro

GG lt; 1,3% E478

GG gt; 1,3% E54

Piombo E478 (AA)

Manganese E62

Nichel:

GG lt; 5% E478 (fotometrico)

GG gt; 5% E478 (gravimetrico)

Fosforo E62

Silicio E54 (acido perclorico)

Latta E478

Zinco

GG lt; 2% E478 (AA)

GG gt; 2% E478 (tit.)

13.2 In caso di disaccordo, il contenuto di zolfo delle leghe contemplate nella presente specifica deve essere determinato in conformità con il metodo fornito nell'allegato alla specifica B248 o B248M.

14. Significato dei limiti numerici

14.1 Ai fini della determinazione della conformità ai limiti specificati per i requisiti delle proprietà elencate in

tabella seguente e per le tolleranze dimensionali, un valore osservato o calcolato deve essere arrotondato come indicato in conformità con il metodo di arrotondamento della pratica E29: unità arrotondata della proprietà per valore osservato o calcolato

Composizione chimica unità più vicina nell'ultima cifra significativa a destra utilizzata per esprimere il valore limite

Resistenza alla trazione più vicina ksi [più vicina 5 MPa]

Limite di snervamento più vicino ksi [più vicino 5 MPa]

Allungamento del 5% e oltre l'1% più vicino

15. Ispezione

15.1 Il produttore deve ispezionare ed eseguire le prove necessarie per verificare che il prodotto fornito sia conforme alle

requisiti di questa specifica.

15.2 Se, inoltre, l'ispezione alla fonte del materiale da parte dell'acquirente è concordata tra il produttore e l'acquirente

chaser come parte del contratto di acquisto, la natura delle strutture necessarie per soddisfare l'ispettore che rappresenta il

l'acquirente che il prodotto viene fornito in conformità con queste specifiche deve essere incluso nell'accordo. Tutte le prove e l'ispezione devono essere condotte in modo da non interferire inutilmente con il funzionamento dei lavori.

15.3 Il produttore e l'acquirente, di comune accordo, possono eseguire il collaudo finale contemporaneamente.

16. Rifiuto e riesame

16.1 Rifiuto: materiale che non è conforme ai requisiti di questa specifica quando viene ispezionato o testato da

l'acquirente o il suo agente possono essere rifiutati. I rifiuti devono essere comunicati tempestivamente al produttore o al fornitore. Inoltre, seguirà una notifica scritta o un rifiuto.

16.2 Ripetizione: in caso di insoddisfazione per i risultati del test, il produttore o il fornitore può

provare.

17. Certificazione

17.1 Quando specificato nell'ordine di acquisto o nel contratto, il produttore deve fornire all'acquirente un certificato attestante che ciascun lotto è stato campionato, testato e ispezionato in conformità con questa specifica e ha soddisfatto i requisiti.

17.2 Quando il materiale è specificato per soddisfare i requisiti di ASME Boiler and Pressure Vessel Code, la certificazione

i requisiti sono obbligatori.

18. Rapporto di prova

18.1 Quando specificato nel contratto o nell'ordine di acquisto, deve essere fornito un rapporto dei risultati delle prove.

19. Imballaggio e marcatura della confezione

19.1 Imballaggio:

19.1.1 Il prodotto deve essere separato per dimensione, composizione e temperamento e preparato per la spedizione in modo tale da garantire l'accettazione da parte del vettore comune per il trasporto e da offrire protezione dai normali rischi del trasporto.

19.2 Marcatura della confezione:

19.2.1 Ogni unità di spedizione deve essere contrassegnata in modo leggibile con il numero dell'ordine di acquisto, la designazione del metallo o della lega,

dimensioni, forma, peso lordo e netto e nome del fornitore. Il numero di specifica deve essere mostrato, se specificato.

19.3 Identificazione del prodotto:

19.3.1 Per le applicazioni ASME Boiler e Pressure Vessel Code, il nome o il marchio del produttore e

il numero di identificazione del lotto del produttore deve essere stampato o stampato in modo leggibile su ciascuna piastra e foglio finiti in due punti a non meno di 12 pollici [300 mm] dai bordi. Se la piastra e il foglio sono troppo piccoli per posizionare i contrassegni in questo modo, i contrassegni possono essere posizionati vicino al centro della piastra e del foglio.

Nel caso delle cinghie di testa, i contrassegni possono essere posizionati a 300 mm [12 pollici] dall'estremità. Il numero e il tipo di targa devono essere

stampigliato in modo leggibile su ogni piastra e su ogni provino.

20. Parole chiave

20.1 lamiera e lamiera dell'Ammiragliato; lastra e lamiera di bronzo alluminio; piastra e lamiera di bronzo alluminio-nichel;

piastra e lamiera di rame nichelato; piastra e lamiera di metallo muntz; targa e lamiera di ottone navale; piastra e lamiera per recipienti a pressione; UNS No. C36500; UNS No. C43300; UNS No. C44400; UNS No. C44500; UNS No. C46400; UNS No. C46500; UNS No. C61300; UNS No. C61400; UNS No. C63000; UNS No. C63200; UNS No. C70600; UNS No. C70620; UNS No. C71500; UNS n. C71520